was successfully added to your cart.

Quando Roberto Rossi, presidente della FIAF mi chiamò una domenica sera, comunicandomi la notizia, rimasi sulle mie. Non avevo mai sentito Roberto, il suo numero era sconosciuto e sinceramente pensavo si trattasse di uno scherzo. L’assegnazione del titolo non viene fatta partecipando ad un bando, ma è una valutazione fatta dai consiglieri nazionali FIAF in modo autonomo, tramite una discussione ed un voto.

Non avevo quindi una speranza, un’attesa per un risultato come invece avviene per un concorso. Con Roberto fui gentile e lo ringraziai, ma non ne parlai con nessuno, ne lo strillai sui social. Qualche settimana dopo, durante una giuria, uno dei consiglieri nazionali si congratulò e allora iniziai a rendermi conto di quanto accaduto.

Autore dell’Anno, ovvero il fotografo che per contenuti e immagini espresse, meglio ha rappresentato il panorama italiano: grande onore e responsabilità.

Gradualmente si è poi messa in moto la macchina celebrativa.

 

All’autore dell’anno viene dedicata infatti una monografia e in tre mesi è stato realizzato il libro Emozioni”, che contiene una panoramica dei miei scatti negli ultimi anni.

Non trattandosi di un semplice libro di fotografie, ma di un’opera che racconta dell’autore, ho fatto varie interviste con lettori e critici fotografici. Le mie curiosità, i miei passaggi di vita e il mio background da autodidatta sono stati analizzati con acute deduzioni e sapiente intuito. Ne è nato un testo che rappresenta un riordino delle molteplici sfaccettature e ripartenze della mia vita, dove tutto ha preso forma e significato rispetto al gusto e alla sensibilità fotografica attuale. Il testo è stato anche tradotto in lingua Inglese.

 

Ho poi saputo le motivazioni. L’interesse per annoverarmi tra la rosa dei papabili è nata per il numero di concorsi  in cui sono stato premiato negli ultimi tre anni a livello internazionale: più di 150 e da qui si è approfondito con lo studio dell’autore e delle sue fotografie. Molto ha contato la mia duplice “anima” di fotografo naturalista e di viaggio.

Ma il libro non è stata l’unica sorpresa. Per la prima volta per l’Autore dell’Anno è stato realizzato un dvd: un “mediometraggio” di 38 minuti con interviste e la spiegazione critica delle sue immagini.  Il filmato, ripreso e montato da Lorenzo De Franceschi, responsabile internazionale FIAP per l’audiovisivo fotografico, è stato concepito come opera divulgativa di cultura fotografica per le associazioni fotografiche italiane.

Al congresso nazionale di Sestri Levante di aprile è avvenuta la nomina ufficiale. In quell’occasione è stata allestita una mostra, visitata da moltissime persone e che ha ricevuto bellissimi commenti. La stessa mostra girerà per varie città. Inaugurata a Sesto San Giovanni a Maggio, sarà poi a Torino in Ottobre. Intanto si sono moltiplicati gli inviti alle serate presso fotoclub e il libro sta avendo un forte successo, tutti lo giudicano positivamente, ben stampato e belle immagini.

La morale di questa positiva esperienza è che spesso i risultati arrivano quando meno li aspetti e che coltivare con tenacia le proprie passioni porta sempre qualcosa di positivo.

E poi ho capito che conviene rispondere sempre alle telefonate, anche quelle con numeri sconosciuti. Non sai mai cosa ti aspetta!