In occasione del lancio di FUJIFILM X-H1 a Lisbona (Portogallo) lo scorso 15 febbraio, ho avuto la possibilità di mostrare, ai giornalisti chiamati per l’occasione, le doti di questa nuova nata in casa Fujifilm.

Durante i tre giorni di presentazione sono stati organizzati 4 workshop per poter testare dal vivo le caratteristiche della macchina. Uno di questi era dedicato al matrimonio. Chiaramente si è potuta simulare solamente la parte di ritratto con l’aiuto di due modelli. Come responsabile del set avevo il compito di mostrare le principali innovazioni apportate su questo modello. Primo fra tutti l’IBIS (abbreviazione di “In Body Image Stabilization”). Con questa tecnologia è possibile scattare a tempi più lenti e ISO più contenuti (naturalmente in presenza di soggetto immobile) evitando il micro-mosso.

Location per l’evento è stato il bellissimo Red Cross Palace utilizzabile sia all’interno che all’esterno. Essendo abituato per lavoro ad adattarmi alle situazioni che mi si presentano, mi sono divertito a stravolgere il luogo in funzione di ciò che avevo in mente. L’idea è stata creare situazioni al limite per obbligare i partecipanti al workshop ad usare  X-H1 al massimo delle sue prestazioni. Siamo passati da situazioni completamente buie in interno fino al bianco totale degli esterni avvolti dalla nebbia o contrastati dal sole. L’H di questa X-H1 (che per Fujifilm significa “High Performance”) si è fatta valere.

 

Di seguito trovate alcune delle immagini scattate da me durante il workshop. Se volete invece un approfondimento sulle caratteristiche della macchina, nei link a seguire trovate una mia recensione dettagliata.

Buona visione.

https://www.riccardospatolisano.com/blog/2018/2/15/fujifilm-x-h1-recensione

https://www.riccardospatolisano.com/blog/2018/4/3/fujifilm-x-h1-recensione-video 

Riccardo Spatolisano